Blog dedicato allo stile di vita. Notizie dal mondo, notizie, tutto su programmi TV, cultura, tecnologia, politica, attualitĂ 

Decesso dell’utente: come funziona sui social

Decesso dell’utente: come funziona sui social

By francesco

Alcuni recenti verdetti giudiziari, sparsi in tutto il mondo, hanno riacceso il dibattito sull’accesso di parenti e familiari agli account di utenti defunti. Visto lo sviluppo delle piattaforme social e la loro espansione capillare, è un tema che spesso viene discusso con i vari social che offrono diverse soluzioni. Fino a qualche anno fà prendere il controllo dell’account di una persona ormai deceduta era un’epopea infinita, tra innumerevoli richieste e permessi per poter ottenere le informazioni di accesso. Ad oggi la situazione sembra essere migliorata, nonostante solo su ordine del giudice sia ancora possibile attingere a username e password del profilo che si vuole controllare. Per quanto riguarda le politiche interne poi i social network seguono diverse linee guida che è meglio vedere più nel dettaglio.

Facebook

Il social testa di serie dell’ormai gruppo Meta è senza dubbio la piattaforma più preparata almeno per quanto riguarda questo aspetto. No all’accesso di terze persone all’account, visto che le normative non lo permettono, così come il social stesso invita a non diffondere le informazioni di accesso in caso di decesso dell’utente. A meno che, quando ancora in vita, l’utente non avesse incaricato in prima persona un erede che si occupi della gestione dell’account, decidendo se eliminare l’account oppure optare per un profilo commemorativo; nel secondo caso potrebbe essere la piattaforma stessa ad optare per questa soluzione in maniera automatica, venuta a conoscenza del decesso. Questa tipologia di account è facilmente riconoscibile dalla dicitura “In memoria di” prima del nome del profilo e può essere controllato disponendo però di funzionalità ridotte. L’erede incaricato potrà permettere, ad esempio, ad amici e familiari di raccogliere e condividere ricordi della persona che è venuta a mancare ma non accedere ai messaggi, rimuovere gli amici oppure inviare nuove richieste. Il tutto con la possibilità di eliminare in modo permanente l’account e con esso tutti i contenuti prima disponibili ai visitatori.

Twitter

Processo molto più complesso e rigido quello proposto dal social dell’uccellino azzurro che in caso di decesso dell’utente permette solo l’eliminazione dell’account. Cancellazione che può essere ordinata solo da una persona autorizzata o da un familiare stretto e verificato del defunto. Una volta avviata la procedura di rimozione, il familiare riceverà un’e-mail in cui sarà necessario fornire tutte le informazioni, come certificato di morte e documento d’identità del richiedente, per chiudere la pratica. Anche in questo caso impossibile accedere a password o credenziali d’accesso per il profilo, che verrà eliminato dopo un’analisi approfondita dei documenti forniti. Stesso discorso che vale anche nel caso in cui il proprietario dell’account venga definito come impossibilitato di intendere e volere. Anche in questo caso è possibile collaborare con una persona autorizzata ad agire per conto dell’utente, andando a disattivare l’account per sempre.

Instagram 

Instagram segue la stessa strada del cugino Facebook, con la differenza che in questo caso non viene proposta l’opzione di gestione dell’account da parte di terzi, anche se autorizzati. L’account potrà essere trasformato in commemorativo senza però poter intervenire in prima persona andando a modificare anche il minimo particolare. Per rendere commemorativo l’account, sarà necessario anche in questo caso un documento che certifichi il decesso, potendo scegliere anche stavolta di procedere con l’eliminazione permanente. Nel secondo caso, oltre al certificato di morte, va fornito anche quello di nascita ed uno legale che certifichi che il richiedente è il rappresentante legale della persona deceduta o un suo erede. 

Tik Tok

Il social cinese, a differenza degli altri, non prevede funzioni come gli account commemorativi. Si può scegliere solo di cancellare il profilo della persona scomparsa, contattando tramite l’indirizzo email [email protected] i gestori del social e fornendo tutto il necessario per completare l’azione. Bisogna sempre essere consapevoli che poi ogni tipo di contenuto video farĂ  la stessa fine dell’account, finirĂ  perso.

Syrus

Categorie